SPETTACOLI    
 
   
     
Paolino e il Po  
 

produzione con Emmeci Associazione Culturale

La storia si dipana  in un paese della Bassa, sulle rive del Po.

Ci sono gli argini e le boschine, le zanzare e le cicale, ci sono  i personaggi, veri o immaginari, che popolano questi luoghi, c’è il paese, di cui s’intravede l’alto e sottile campanile, la piazza e l’osteria, luoghi d’incontro e di scontro, luoghi di invidie o di festa.

E c'è Paolino, esperto  pescatore, che  trascorre  la vita pacificamente,  anno dopo anno, pescando  nelle   acque del grande fiume  quel che gli  basta  per vivere e che dedica  amorevoli cure  alla sua vecchia barca, la  “Sbrisolona”.

Il Po la fa da protagonista, calmo e lento o a volte rabbioso e minaccioso, a seconda delle stagioni o delle… ma non vi sveliamo tutto.

La storia è raccontata spostando continuamente i piani del racconto dentro o fuori, sopra o sotto la “baracca”, usando tecniche diverse di animazione e la figura del narratore, che "cuce" la trama e “tende" l’ordito.

Lo spettacolo è rappresentato in Italia e in Svizzera ed è stato segnalato nel 2007 dalla giuria del Festival Internazionale “Marionette e burattini nelle Valli del Natisone”,  per (…) utilizzando il teatro di figura  affrontare tematiche complesse quali il rispetto per la natura (…).

Da un’idea di Massimo Cauzzi
Testo, sceneggiatura e allestimento Walter Broggini e Massimo Cauzzi
Regia  Walter Broggini
Burattini e marionette  Walter Broggini e Elide Bolognini
Di e con Walter Broggini e Massimo Cauzzi

 

 
   
 
   
 
 
 
 

SCHEDA TECNICA
Pubblico: adatto per ogni genere di pubblico a partire dai cinque anni
Durata dello spettacolo: 55' min
Luogo: Spazio oscurabile. Pubblico in gradinata o palcoscenico. In caso di pubblico sullo stesso piano della scena, occorre  pedana h. minima 30 cm.
Spazio per struttura: in piano, m. 7.00 largh. x m. 4.00 prof. x m. 3.00 h
Elettricità: 1 presa 220 V, 3Kw
Tempo di montaggio: 3 ore
Tempo di smontaggio: 2 ore