SPETTACOLI    
 
   
     

Pirù, e la vendetta di Teodoro

 
 

"Pirù e la vendetta di Teodoro" é il quarto  episodio della saga di Pirù.
Volendo cimentarsi nel teatro delle  “teste di legno” - i burattini a guanto in baracca - e non potendo attingere ad una propria tradizione locale,  la Compagnia Broggini ha creato ex-novo nel 1987 il personaggio Pirù, dandogli  un carattere che  riassume e unisce quelli di alcune  tra le  più importanti maschere della tradizione burattinesca. Così Pirù è svelto ed eloquente più di Gioppino ma ne prende il senso di ruvida giustizia ed i metodi spicci; è energico  e risoluto più di Fagiolino ma ne assume la svelta loquela; e da Pulcinella prende la passione per le avventure e le sfide coi personaggi dell’Aldilà, i Diavoli e la Morte; e assorbe anche l’influenza delle grandi figure europee, in primis Punch.
Le avventure di Pirù si rivolgono a tutti,  grandi e piccoli, con storie semplici capaci di divertire e – perché no – anche di far riflettere il pubblico di ogni età. Storie presentate sempre con leggerezza e ironia, nel registro della commedia e della comicità, in un gioco che chiede la partecipazione attenta e misurata del pubblico. Lo spettacolo é recitato “dal vivo”.

Il malvagio Cavalier Teodoro,  aiutato dal suo sgherro Capitano Bobò,  riesce a fuggire dal carcere in cui è stato rinchiuso. Teodoro vuole ad ogni costo tornare sul trono di Mezzotacco e al contempo vendicarsi di Pirù, che anni prima l’aveva  consegnato alla giustizia mettendo fine alla sua tirannia. Per tornare re e consumare la sua vendetta il Cavaliere é disposto a tutto e ricorre ai servigi di Brighella, brigante senza scrupoli. Il popolo di Mezzotacco, allarmato dalla fuga di Teodoro chiede aiuto a Pirù, che si mette sulle tracce del Cavaliere e del Capitano. Nella caccia ai fuggiaschi Pirù dovrà però guardarsi dalle trame e dai pericoli portati da Brighella, mosso dal denaro promessogli da Teodoro. La storia ha ovviamente il classico lieto fine e dopo sfide e fatiche vedrà la meritata affermazione dell’eroe.

Creazione, allestimento e animazione: Walter Broggini
Burattini e scenografie: Walter Broggini e Elide Bolognini    
Costumi: Elide Bolognini
Baracca: Eugenio Tiziani

 
   

 

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 

SCHEDA TECNICA
Pubblico: adatto per ogni tipo di pubblico a partire dai cinque anni
Durata dello spettacolo: 1 ora
Luogo: lo spettacolo é rappresentabile indifferentemente sia in spazi chiusi oscurabili (teatri, sale, palestre, etc.) che all’aperto in spazi protetti.
Spazio per struttura: in piano, m. 4.00 largh. x m. 2.50 prof. x m. 2.80 h
Elettricità: 1 presa 220 V, 3Kw
Tempo di montaggio: 2 ore
Tempo di smontaggio: 1 ora e trenta minuti